-->

Collaborazioni

Richieste, fortuite, improvvisate, le collaborazioni di Teatro Cantiere si muovono in ogni direzione lasciando spazio alla possibilità di integrare il nostro metodo di lavoro con i più svariati progetti.

BUFF DISS
Capitato quasi per caso nella metropoli pisana dalla lontana Australia nel 2009, Buff Diss ha subito compreso la profonda affinità elettiva che lo legava al Cantiere Sanbernardo.
Buff Diss è un artista specializzato in tape art, arte del nastro adesivo, una tendenza artistica che vede i suoi esponenti usare esclusivamente nastro adesivo per creare opere d’arte. Buff usa il nastro adesivo per creare enormi immagini sulle strade, sui marciapiedi, sui muri dei palazzi, sulle automobili e su qualsiasi superficie disponibile. Al Cantiere Sanbernardo ha allestito la sua prima personale europea, un’installazione ambientale dal titolo “God has left the building” (Dio ha lasciato l’edificio) appropriandosi dell’iconografia cristiana per stravolgerla col suo stile curioso ed ironico. Durante l’allestimento della mostra è capitato spesso a noi di TC di condividere lo spazio di lavoro con Buff, l’idea di una collaborazione un po’ blasfema in occasione dell’inaugurazione della mostra nacque ovviamente spontanea.
[Foto di Shaun Roberts]

CARLO MONNI
Abbiamo conosciuto Carlo Monni al Cantiere Sanbernardo, era il 28 maggio 2011. Grande, grosso, un orco pieno di energia ed ironia, un tipo sanguigno e verace, in grado di raccontare una barzelletta oltre i confini della volgarità per poi cambiare del tutto discorso e a un’ora dal suo spettacolo dire: “Per stasera ho bisogno di un’attrice, voglio farle fa’ Pia de’ Tolomei… ce l’avete una bella attrice?“. Così è andata in Cantiere e noi naturalmente la bella attrice l’avevamo… Nasce così la rocambolesca ed improvvisata collaborazione di Teatro Cantiere (nella persona di Lia Augenti) con quell’omone senza inibizioni che  oggi, 19 maggio 2013, ha smesso per sempre di smoccolare su questa terra.

CHIASSO  MOZZO
Chiasso Mozzo nasce nel 2002. Tutte le canzoni inizialmente cantate in inglese sono state scritte, arrangiate, suonate, registrate e mixate (mediante l’ausilio di un multitraccia) da Giulio Tosi, all’interno di un garage che si trova a chiudere l’anima di un vicolo a fondo cieco di Pisa, il Chiasso Mozzo.
La musica del Chiasso Mozzo è un riassunto di ciò che viene rappresentato di fronte alla gente: uno spettacolo fatto da un gruppo di amici che hanno voglia di raccontare storie noir, spesso un po’ bizzarre, che hanno a che fare con la morte, ma anche con la vita. Il live è un percorso che mima la musica di Chiasso Mozzo e le presenze-insolenze di Hengel Tappa, l’attore tuttofare di questo brancaleonico e avvinazzato piccolo spettacolo simil-teatrale; è un frullato di collaborazioni, dai romantici e malincolici disegni di Daria Palotti, alla fotografia in bianco e nero di Alberto Martini fino alla poesia di Alessandro Scarpellini. Chiasso Mozzo non è un musical e non è nemmeno un concerto. E’ piuttosto un pretesto per stare insieme ed ascoltare delle storie.
[Foto di Alberto Martini]

CHRIS RAEL
Musicista, compositore ed eclettico artista Newyorkese, Chris Rael capitò quasi casualmente a Pisa per accompagnare la performer Penny Arcade ospite del Cantiere Sanbernardo. Era il 2006.
Lo stile di Chris ci piacque subito e ne naque una collaborazione  estemporanea che durò un paio d’ore e ospitò una manciata di fortunati spettatori. Per l’occasione Teatro Cantiere assunse il mistico nome di The amazing Sanbernardo legendary dance company e Chris si cimentò col suo sitar in una performance totalmente acustica come mai gli era capitato di fare. Guarda il video dell’incredibile serata.

CITTA’ DEL MAIALE NERO
Il progetto Città del Maiale Nero è nato nel 2005 dalla collaborazione tra John Cascone, Fabiano Cosma e Antonio Dell’Aquila e ha coinvolto i tre artisti in tutti gli aspetti dell’ideazione, preparazione ed esecuzione delle opere prodotte (video, installazioni, performance, produzioni sonore). Al fine di mostrare la realtà come stratificazione di Stati mentali governati da forze primordiali, il loro lavoro consiste nella mappatura dei percorsi psichici che delimitano dei territori mentali e nella manifestazione delle forze che li governano.
Teatro Cantiere ha collaborato con la Città del Maiale Nero nel 2007 in occasione dell’apertura della sua Ambasciata al Cantiere Sanbernardo. Guarda il video con Teatro Cantiere e Babù La Maialina.

CRISTINA ROVINI
Artista psichedelica, pittrice, attrice, regista, performer, organizzatrice di eventi culturali legati all’underground, Cristina Rovini ha subito fatto breccia nel cuore di Teatro Cantiere, soprattutto per il suo essere simpaticamente outsider e per il suo totale rifiuto a scendere a compromessi tanto nella vita quanto nell’Arte. Poi su molte cose ci capiamo, anche se lavoriamo in modo differente, anche se abbiamo poetiche ed immaginari diversi… una specie di sottile filo rock ci unisce…
Teatro Cantiere, nella persona di Donatella Trimboli ha collaborato a due spettacoli di Burlesque ideati e diretti da Cristina che da tempo si dedica anche a questa divertente e piccante forma di spettacolo, indagandone le caratteristiche originarie.

Ico gattai e Erica FarsettiICO GATTAI, GABRIELE SPINELLI & ALOCH DISCHI
Incredibile performer e musicista sopra le righe, Ico Gattai è per noi un artista geniale che riesce sempre a stupirci e, a modo suo, influenzarci. Con lui condividiamo una stretta amicizia e quando ha contattato Gabriele Spinelli per fare il video di Imbuto, il primo singolo tratto da Colpo di Grazia uscito per TCLibri e Aloch Dischi, subito ha pensato a noi. E fu così che Erica Farsetti, Valecoco Risi e poi Lidia Boniaga e Josephine Lunghi sono diventate le ormai famosissime “Tube”.
Guarda Imbuto

DELAY LAMA
I Delay Lama sono un progetto musicale ironico e serissimo, sono anche cari amici e se si può collaborare con loro lo si fa, senza troppe esitazioni e su diversi fronti… Non solo si presta la cravatta al Turella per i suoi concerti con la viola o il costume per il promo di Hablacablah, ma si muore letteralmente per loro. Nel video sottostante infatti Sara Pirotto recita la morte per il primo singolo dei Delay LamaMUORE LA MOGLIE E LUI PER IL DOLORE LA SEGUE DOPO POCHE ORE“, regia di Antonio Dell’Aquila.

Dome@BtomicDOME LA MUERTE
Amico,  fratello ed anima affine a Teatro Cantiere, Dome La Muerte è un’icona del rock’n’roll underground italiano. Nei suoi oltre trent’anni di carriera ha pubblicato  una ventina di album  con diversi gruppi entrati nella leggenda del rock  (CCM, Not Moving, Hush, The Diggers) e recentemente è uscito il suo primo album solista ed acustico intitolato Poems for Renegades.
Oltre a darci consigli e seguire con interesse il nostro lavoro, raccontarci le sue verità sulla storia di Charles Manson, Dome ha anche collaborato con noi  ai festival M’arzo Pazzerello e Ricercare il Teatro. Guarda il video ufficiale di I just wanna have something to do tratto da Poems for Renegades, con la regia di Demetrio Piero Zerotti e un’apparizione di Hengel Tappa.

GIACOMO VERDE
Solo di recente abbiamo scoperto che lo studiano all’Università, ma per noi Giacomo Verde è sempre stato un curioso artista di difficile collocazione ed una persona acuta e affabile. Ci è capitato diverse volte di incrociare i nostri percorsi, magari perchè si collaborava allo stesso festival, magari perchè eravamo interessati allo stesso evento. Poi nel lontano 2011 durante l’organizzazione di M’arzo Pazzerello, quasi per caso è nata una collaborazione: Giacomo avrebbe proposto una selezione dei suoi Videofondali ispirandosi al tema mansoniano del Festival e Teatro Cantiere coi Drummachine avrebbe lavorato su una selezione di musiche ad hoc… naturalmente fu un successo.

JACOPO BENASSI (TALKINASS-BTOMIC)
Jacopo Benassi è un fotografo spezzino di rara simpatica follia che oltre a collezionare pantofole, collabora con riviste come Rolling Stone, GQ, Riders ed è anche autore di eclettici progetti fotografici. Uno di questi è Talkinass, una sorta di diario per immagini in forma di blog, ma anche un progetto di self publishing. Il quindicesimo libretto fotografico  pubblicato da Talkinass è dedicato al live di Extended Family Jams al Btomic di LaSpezia (luogo mistico gestito da Jacopo ed un gruppo di illuminati volenterosi). Il libretto fotografico è accompagnato dal cd live della serata e limitato a 150 copie.
Per averlo potete andare al Btomic , oppure potete vedere un’anteprima qui: Extended Family Jams @ Btomic

PENNY ARCADE
Ospite del Cantiere Sanbernardo nel 2006 Penny Arcade (aka Susana Ventura) è una performer e attrice Newyorkese che ha subito colpito i nostri cuori per il suo italiano inventato, per la schietta sfacciataggine dei suoi monologhi e per il suo incredibile passato di giovanissima frequentatrice dell’avanguardia della Grande Mela ai tempi di Warhol e della Factory, quando appena diciassettenne recitò per Jakie Curtis e per lo stesso Warhol nel film Women in Revolt.
Con Penny si parlò molto di teatro, qui potete vedere Il Teatro secondo Penny, l’estratto video di una chiacchierata al circolo Cortemagno di Calci (Pisa). Le musiche sono di Chris Rael.

Vittore_Baroni_by_Piermario_CianiVITTORE BARONI (WHEN THE SAINTS/FANTASTIC UNITED NATIONS)
Nel 2005 si è svolta a Pisa, nella Chiesa di San Zeno  l’esposizione di santini d’artista When the Saints, organizzata da AAA Edizioni e Associazione Sanantonio42. La mostra fa parte di un progetto più grande denominato FUN (Fantastic United Nations) fondato da Vittore Baroni e Piermario Ciani, figure attivissime della cultura underground italiana. In occasione di questa bellissima e divertente mostra Teatro Cantiere e molti amici del Cantiere Sanbernardo hanno presentato la Performance/Farsa San Bernardo e i Monaci Circensi, una sfilata di Santi bizzarri ed improbabili in lotta per accaparrarsi il potere a Pisa.
Vittore Baroni, classe 1956 è un artista poliedrico e fuori dalle righe: musicista, critico musicale, curatore di mostre e di progetti artistici internazionali, mail artist, esperto di controcultura, editore, è anche fondatore della rivista musicale Rumore e ideatore con Piermario Ciani del leggendario progetto collettivo Luther Blisset.

THE CHURCH OF SUBGENIUS (Euro X Day IX)
Nell’ormai lontano 2006 il Cantiere Sanbernardo ha ospitato la folle Chiesa del Subgenio per un gemellaggio che rimarrà nel nostro immaginario ancora per molto tempo. Teatro Cantiere, che per l’occasione assunse il nome di Teatro Pagano del Comune di Sanbernardo, oltre ad attivarsi per la mistica organizzazione dell’evento propose la sua Invasione al Tempio di Minerva Medica di Montefoscoli.
Hanno collaborato all’evento: Pope David Lee Black, Dr. Who, Señor Killer, Milady Marylin, Les Maledictus Sound, That’s All, Ufo, Festa, Fritz, Marchino e Birba, Babu’, Bastiancontrari & Il Teatro Pagano del Comune di Sanbernardo, San Antonio 42, Little Bob, Bombman, Professor Bad Trip, Il Presidente della Repubblica Popolare del Rock’n’Roll, PopEye, Reverend Mickey Finn, VISA Gladiator Florin, Reverend Priest, DJ Colle, Checco, Chicco, Reverend Nobby, le Uberfemmes, Bikers for “Bob”, Reverend Bluerabbit, Reverend Slitta, Padreadla, Isacco, The Altar Boy, Mr Ganjanelli, Baron Vittore, The Cialtrons

SENZA FILO MUSIC CONTEST
L’incredibile contest totalmente unplugged e a lume di candela Senza Filo Music Contest ha visto la collaborazione di Teatro Cantiere per tutte le sue edizioni: Sara ed Hengel fanno parte dell’organizzazione, Hengel presenta la kermesse e Teatro Cantiere tutto nonchè gli Urlamado, hanno partecipato come Apparizioni Musicali.

RADIOECO (Afternoon, a story)
Afetrnoon, a story è il programma di RadioEco (la radio dell’Università di Pisa) che si occupa di Radiodrammi. Dario D’Ambra, ideatore della trasmissione così descrive il progetto: “Afternoon, a story si propone di diventare un laboratorio di scrittura collaborativa e un contenitore di notizie e curiosità sul mondo della narrativa (di qualunque tipo essa sia). Teatro Cantiere ha subito simpatizzato con l’idea e la volontà di sperimentare un genere ormai in estinzione come il radiodramma. Proprio perchè molto distanti da questo modo di fare teatro abbiamo deciso di collaborare “a scatola chiusa” con Dario D’Ambra e Loris Magro per la riuscita della trasmissione. Fu così che Hengel decise di sacrificarsi, dando la sua voce a due racconti della serie.

MAGNA BEAT
Da un’intuizione di Jeff Raniero poi trasformata in idea collettiva del Cantiere Sanbernardo nasce Magna Beat, un progetto che unisce musica, cucina ed arti performative e figurative. Negli anni il Magna Beat si è strasformato, ma alcuni elementi caratterizzanti lo rendono unico ed inconfondibile: una tavolata a ferro di cavallo che evoca l’Ultima Cena, i Dj che officiano il rituale tra piatti di vinile e piatti di ceramica, la performance dei camerieri/attori di TC e musicisti di ogni genere al centro della sala, il cibo: buono ed onesto. Dal Magna Beat è anche nato Magna Beat Hippy Version, una performance di Teatro Cantiere sulla storia di Charles Manson.

AZZIZ
Lo conosciamo da tempo, Azziz, bazzica per Pisa da ormai molti anni. Ricordiamo quando venne al Cantiere Sanbernardo e ci parlava dei Les Geants du Sud, il gruppo francese che fa incredibili spettacoli con marionette gigantesche e bellissime. Con Azziz abbiamo festeggiato una  Luminara, con Davide ad impersonare il Santo ed Azziz che troneggiava con il suo pupazzo rastafari pronto ad incantare le folle incredule. Di recente ci siamo incontrati a Fortissimo 2015 ed è nata subito una collaborazione: tra le mura del Forte, Teatro Cantiere ha trovato un nuovo amico, ed ha riscoperto il teatro di strada. Viva Azziz!

FEDERICO RUSSO & NOVADEAF
La storia è più o meno questa: tempo fa abbiamo mostrato ad un ristretto numero di persone fidate il nostro esperimento teatrale “Dove i fiumi si incontrano“, c’era anche Federico Novadeaf Russo che tutto tranquillo ci dice: “devo fare il videoclip di un pezzo per il nuovo album, avevo una mezza idea in testa, poi ho visto il vostro lavoro ed è come se ci fossimo letti nel pensiero”. Orbene, TC è abituato a fenomeni paranormali… lo sapete che tra di noi si comunica telepaticamente e che non siamo nuovi alla levitazione ed all’ubiquità (questo ovviamente anche grazie ai superpoteri concessici dal Cantiere SanBernardo e dal Santo Bernardo in particolare). Per farla breve, sì accettiamo la proposta di Federico che subito mette in mezzo due incredibili personaggi dell’underground pisano per le riprese, la regia video ed il montaggio: Federico Freddastereo Borghesi e Da Fiera. Nell’ambiente illuminato naturalmente del Cantieresanbernardo nasce così il video di White Flag, nuovo singolo dei Novadeaf.

PAGINA Q
Pagina Q
è la leggendaria pagina quotidiana di Pisa. Il suo successo fulmineo, la sua durata purtroppo breve… Pagina Q ha ospitato con nostro sommo piacere la nostra rubrica teatrale GRAND-QUIGNOL! e ha sempre sostenuto Teatro Cantiere in ogni suo progetto. La sua mancanza è ancora forte.

-->